17 Settembre 2021
Gazzetta Ufficiale : Aperta dal 30 agosto la presentazione di Domande per Indennizzo Danni

Coldiretti << Le aziende possono richiedere un risarcimento per danni calamitosi superiori al 30% della produzione lorda >>

Scattata dal 30 agosto scorso la possibilità di presentare le Domande di indennizzo Danni, voluta da Coldiretti, fino alle ore 24 del 14 ottobre 2021 << E’ stato pubblicato – dichiara Laura Barbieri responsabile CAA di Coldiretti Piacenza -  sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale 361903 del 9/08/2021 con il quale è stato riconosciuto dal ministero il carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi(gelate) verificatosi nei territorio della regione Emilia Romagna da Aprile 2021.>>.

Con validità sia per produzioni vegetali (actinidia, albicocche, asparago, ciliege, mele, nettarine, pere, pesche, susine, uva da vino) che per apistiche (miele di acacia), le aziende che possono presentare domanda devono aver subito danni superiori al 30 per cento della produzione lorda vendibile riferita all’anno 2021 rispetto alla PLV media dei 3 anni o 5 anni precedenti. In caso di danni alle sole produzioni vegetali, sono escluse dal calcolo dell'incidenza di danno sulla produzione lorda vendibile le produzioni zootecniche.

Nel caso di aziende apistiche il calcolo dell’incidenza di danno sulla produzione lorda vendibile aziendale, dovrà includere anche le altre eventuali produzioni (vegetali e zootecniche); I contributi richiesti  sono ridotti del 50%, salvo quando sono accordati a beneficiari che abbiano stipulato una polizza assicurativa a copertura di almeno il 50% della loro produzione media annua o, qualora inferiore, quella residua in campo a seguito dell’evento o del reddito ricavato dalla produzione e dei rischi climatici statisticamente più frequenti nella regione di cui trattasi per cui è prevista una copertura assicurativa.

La compilazione delle Domande saranno gestite in SIAG con l’applicativo già utilizzato anche per le Gelate 2020. << Le imprese agricole che hanno subito danni dal mese di Aprile – spiega Laura Barbieri – e che al verificarsi dell’evento, non beneficiavano dalla copertura recata da polizze assicurative a fronte del rischi gelo, brina e grandine, possono accedere agli interventi previsti per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva>>. Per qualsiasi informazione o chiarimento gli Uffici di Coldiretti e il CAA  sono a vostra disposizione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi